Norme di riferimento

Dopo un iniziale gap legislativo, caratterizzato dall’assenza di una normativa nazionale relativa alle procedure di valutazione e ai limiti d'esposizione umana ai campi elettromagnetici, magnetici ed elettrici, l'Italia, negli anni ‘90 si è finalmente dotata di impianto legislativo idoneo alla regolamentazione della materia.

Di seguito sono elencati, in ordine cronologico,  i principali Standard, le norme internazionali, nazionali e regionali a cui fare riferimento:

•    CEI ENV 50166-2 - Maggio 1995
Esposizione umana ai campi elettromagnetici. Alta frequenza (10 kHz – 300 GHz).
•    DM 381/98 - Settembre 1998
Regolamento recante norme per la determinazione dei tetti di radiofrequenza compatibili con la salute umana.
•    1999/519/CE - Luglio 1999
Raccomandazione del Consiglio Europeo relativa alla limitazione dell'esposizione della popolazione ai campi elettromagnetici da 0 Hz a 300 GHz.
•    CEI 211-7 - Gennaio 2001
Guida per la misura e la valutazione dei campi elettrici e magnetici nell’intervallo di frequenza 10 kHz – 300 GHz, con riferimento all’esposizione umana.
•    Legge Quadro n. 36 - Febbraio 2001
Legge quadro sulla protezione dalle esposizioni a campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici.
•    Legge Regione Puglia n.5 - Marzo 2002
Norme transitorie per la tutela dall'inquinamento elettromagnetico prodotto da sistemi di telecomunicazioni e radiotelevisivi operanti nell'intervallo di frequenza fra 0 Hz e 300 GHz.
•    DPCM 8 Luglio 2003
Fissazione dei limiti di esposizione, dei valori di attenzione e degli obiettivi di qualità per la protezione della popolazione dalle esposizioni a campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici generati a frequenze comprese tra 100 kHz e 300 GHz.
•    Regolamento Regionale n. 14 - Settembre 2006
Regolamento per l’applicazione della Legge regionale 8 marzo 2002 n. 5, recante “Norme transitorie per la tutela dell’inquinamento elettromagnetico prodotto da sistemi di telecomunicazioni e radiotelevisivi operanti nell’intervallo di frequenze tra 0 Hz e 300GHz”.
•    D. Lgs. 81/08 - Aprile 2008
Testo unico sulla salute e sicurezza sul lavoro. Titolo VIII – Agenti fisici – Capo IV: Protezione dei lavoratori dai rischi di esposizione a campi elettromagnetici.